Nell’ultimo decennio si è verificato l’accesso alle tecniche di PMA di un gran numero di pazienti con età riproduttiva avanzata (40 anni ed oltre) che pongono questioni scientifiche nuove ed approcci terapeutici non convenzionali. Sono stati per esempio studiati dei nuovi criteri di classificazione del tipo di risposta ovarica alla stimolazione ormonale come i “Poseidon Criteria”. Nel tempo si sono dimostrate inefficaci le metodiche apparse in letteratura che prospettavano una sorta di ringiovanimento ovarico ed endometriale. Tuttavia nel trattamento di queste pazienti (Poseidon 3-4) si sono affacciate nuove possibilità terapeutiche che verranno affrontate. Quale il ruolo della Diagnosi Genetica Preimpianto? Sappiamo come l’embrione sano dal punto di vista cromosomico ha la stessa possibilità d’impianto a prescindere dall’età della paziente dalla quale proviene. Tuttavia, con l’avanzare dell’età, diventa sempre più difficile ottenere embrioni sani accertati con diagnosi preimpianto. Durante questa conferenza online si potranno collegare tutte le coppie interessate all’argomento e potranno partecipare attivamente discutendo con i relatori.

Programma

13.00 Apertura ed inizio dei lavori

14.00 AMH, riserva ovarica, possibilità di gravidanza, previsione menopausa: come interpretare i risultati biochimici
Carlo Bulletti

14.30 La gravidanza in età avanzata è ovodonazione dipendente? Ruolo della preservazione della fertilità
Luca Gennarelli

15.00 Diagnosi preimpianto. Ruolo nel trattamento delle pazienti di oltre 40 anni o comunque con bassa riserva ovarica.
Danilo Cimadomo

15.30 Quale il miglior approccio nelle pazienti in età riproduttiva avanzata: ruolo dei farmaci disponibili, ruolo dell’Inositolo, il Ciclo Spontaneo
Mauro Schimberni

16.30 Tavola rotonda
Nuove possibilità terapeutiche per l’induzione della crescita follicolare multipla nelle pazienti over 40
Intervengono: Mauro Schimberni, Danilo Cimadomo, Luca Gennarelli, Carlo Bulletti.