RUOLO DELL’AMH NELLA VALUTAZIONE DELLE PAZIENTI POOR RESPONDER IN AVANZATA ETA’ RIPRODUTTIVA.

La riproduzione assistita negli ultimi anni è andata incontro ad una rivoluzione epocale con grandi progressi tecnologici, come l’ICSI, la PGS (pre-implantation genetic screening), la vitrificazione ovocitaria, che hanno reso possibile il trattamento di pazienti infertili, tuttavia si è associato un rapido invecchiamento della popolazione con una riduzione marcata della percentuale delle donne in età fertile, e con un sensibile aumento dell’età in cui la donna cerca la prima gravidanza. Tutto questo ha portato all’accesso alle tecniche di PMA di un gran numero di donne con età riproduttiva avanzata (40 anni ed oltre) che pongono questioni scientifiche nuove ed approcci terapeutici non convenzionali.

Per saperne di più

Iscriviti alla nostra newsletter

Resta aggiornato sulle tematiche del conferenza e sui prossimi appuntamenti.

* campo obbligatorio

Prof. Mauro Schimberni

Laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Ginecologia e Ostetricia, ricercatore Universitario Confermato dal luglio 2005 presso UOC di Ginecologia Ospedale S. Andrea, II Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università "La Sapienza".

Dott. Annalise Giallonardo

Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia e la specializzazione in Ostetricia, la Dott.ssa Annalise Giallonardo si è occupata della riproduzione assistita in centri pubblici e privati, dedicandosi al campo della sterilità dalla diagnosi alle diverse tecniche di riproduzione assistita.

Contatto WhatsApp

Scrivi sul nostro numero WhatsApp per qualsiasi dubbio o esigenza. Ti rispodenremo per ogni quesito.

Programma

14:30

Registrazione partecipanti

14:45

Introduzione al corso
Mauro Schimberni

15:00

Pro Francesco Fusi

15:30

Contro Massimo Bertoli

16:00

Da fresco Francisco Martinez

16:30

Da congelato Silvia Colamaria

17:00

Mauro Schimberni

17:00

Massimo Bertoli

17:00

Conclusione e chiusura dei lavori.

Come, quando e perché valutare la riserva ovarica? Nelle pazienti over 40 ha un senso valutare questo parametro? Ancora oggi la valutazione clinica dei dati è alterata dalla variabilità delle metodiche di laboratorio usate. Oggi tale problematica è o no risolta dai nuovi sistemi automatizzati, tanto da poter costituire un punto di riferimento?

Lo scopo di questo congresso sarà quello di trovare risposta a tali domande.

Roma, 1 Dicembre 2017 a partire dalle 14:45

Roma eventi Piazza di Spagna
Via Alibert, 5/a

Mancano ancora

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Non perder tempo